fbpx

Le 1O regole DEFINITIVE sull’acquisto della tua nuova casa a Perugia

Stai per acquistare casa a Perugia?

FERMATI SUBITO e leggi immediatamente questo articolo prima di fare qualunque cosa: mi ringrazierai.

Prima di parlarti delle dieci regole d’oro che devi assolutamente conoscere prima di acquistare casa, voglio che tu sia totalmente e completamente focalizzato sull’acquisto più importante e costoso della tua vita: la tua casa.

Per fare ciò, ho bisogno che tu mi segua attentamente nelle prossime righe e che faccia esattamente quello che ti chiedo, senza chiederti perché.

Sei pronto? Bene iniziamo:

Per cominciare prova ad immaginare il momento esatto in cui avrai tra le mani le chiavi della tua nuova casa. La casa dei tuoi sogni, quella che hai acquistato con tanta fatica e tanti sacrifici, quella che volevi da una vita.

Sei lì, che quasi salti per la felicità, davanti alla porta della casa dei tuoi sogni. Sei pronto a cambiare la tua vita, magari stai abbandonando finalmente la casa dei genitori, dove sei nato e cresciuto, oppure la famiglia si è allargata e avevi bisogno di una nuova camera per i tuoi figli.

Insomma tanta roba e tutto ciò che finora era solo nei tuoi sogni è lì… ad un centimetro da te.

La gioia è grande, sembri un bambino la mattina di Natale. Ecco metti le chiavi nella serratura, giri, senti la porta che si apre, la accompagni e….

PUFF!! Sparito tutto.

Riapri improvvisamente gli occhi e sei ancora lì davanti a quel portale di annunci dove hai passato intere domeniche e notti insonni, immerso nei tuoi appunti, con il computer pieno zeppo di fotografie di case che hai già scartato o forse no, senza riuscire a decidere su quale casa puntare la tua attenzione, sono tutte  o troppo care o troppo piccole o troppo malmesse o fuori zona o…….

Insomma dallo schermo esce un fiume inarrestabile di informazioni che ti travolgono e che ti impediscono di scegliere.

Cosa sta succedendo, perché sei così bloccato?

La colpa è di quella maledetta paura di sbagliare, la conosco bene, il terrore di bruciare nell’acquisto sbagliato i risparmi di una vita o di essere costretto a vivere in un posto che non ti piace, che non si adatta alle esigenze della tua famiglia.

Magari, proprio per questa paura, hai anche deciso di affidarti ad una agenzia immobiliare.

Un professionista al tuo fianco, esperto del settore, che aiutandoti dovrebbe rendere tutto più sicuro e sereno.

Ma è proprio così? Purtroppo no, o almeno non sempre.

Se per comprare casa ti sei rivolto ad una agenzia probabilmente l’hai fatto perchè sei stato attratto da una casa che hai notato su un portale immobiliare o sul sito internet dell’agenzia, hai chiamato per vedere l’appartamento, ti hanno fissato un appuntamento e via sei partito per la visione della casa.

Insomma il sistema che si usa di solito per trovare casa

Si fa così no?

Sì, si fa così o meglio si può fare ANCHE così, ma andiamo con ordine:

Il problema è che l’agenzia ti farà vedere l’appartamento per cui hai fissato l’appuntamento e molto probabilmente tutti gli appartamenti che ha in gestione simili a quello, il tutto senza fare un’analisi approfondita delle tue reali esigenze, dei i tuoi desideri, delle tue possibilità economiche.

Questo è il modo migliore per creare ancora più insicurezza, far ricadere di nuovo tutta la responsabilità della ricerca su di te e – a conti fatti – allungare solo i tempi.

Ma come si può rendere la ricerca di una casa veloce e sicura?

Per fare in modo che la tua ricerca sia breve e fruttuosa e per trasformarti in breve tempo in un proprietario di casa felice ed innamorato della propria abitazione, è importante fare chiarezza su alcuni punti fondamentali:

1. Stabilisci prima le tue esigenze e i tuoi desideri

Le esigenze sono le cose che per te sono fondamentali e di cui non puoi fare a meno, i desideri sono quei “di più”, rispetto alle cose indispensabili, che ti piacerebbe avere nella tua nuova casa.

– La prima cosa da stabilire è la zona in cui ti piacerebbe vivere.

Prima di cominciare a cercare casa, fa in zona qualche passeggiata, passaci con l’auto quando torni a casa dopo il lavoro oppure, se non è nella tua stessa città, passa qualche settimana di ferie in un hotel in zona.

Fai la spesa nei negozi del quartiere, parla con le persone!

Anche se questa cosa – apparentemente – ti fa perdere un po’ di tempo è importante: “vivere” il quartiere è fondamentale per capire se è veramente il posto che fa per te.

Altro fattore molto importante da tenere in considerazione è: in che tipo di casa voglio vivere?

Ti piace la vita in condominio, o vorresti vivere in una situazione indipendente o semindipendente? In questo caso è più difficile fare una scelta preliminare ma se fra i tuoi desideri c’è quello di avere un cane tipo un pastore tedesco o hai l’hobby del giardinaggio, magari l’appartamento in condominio è poco adatto a soddisfarli.

Di contro se una cosa fondamentale per te è quella di essere vicino al posto di lavoro probabilmente dovrai adattare i tuoi desideri ad un’esigenza più importante.

Prima di saltare in auto per andare in agenzia e vedere decine di case fai un passo indietro e scrivi una lista delle tue necessità e dei tuoi desideri.

Impostare i tuoi obiettivi e decidere in anticipo cosa vuoi ti farà risparmiare un sacco di tempo durante la ricerca.

Se cerchi casa senza fare queste due valutazioni rischi di perdere giornate intere a vedere appartamenti per poi scoprire che la casa che ti piace sta in un posto che non è adatto a te oppure che la tipologia di casa che cerchi non è presente nel quartiere dove vorresti vivere.

Considera che una casa è il posto dove trascorrerai, almeno, i prossimi anni della tua vita, dove vedrai crescere i tuoi figli e vivrai momenti indimenticabili.

Per questo, prima di farti vedere qualsiasi casa, diffida dalle agenzie che non fanno un’intervista molto accurata. Serve a stabilire le tue reali esigenze e il tuo budget, perché tutti questi fattori determinano le possibilità che hai di trovare una casa di cui ti innamorerai.

2. Chiarisci bene il tuo budget e la tua possibilità di mutuo.

La seconda regola non può sottrarsi dall’aspetto economico.

Senza soldi non è possibile comprare una casa. E’ una verità con cui mi sono dovuto scontrare all’inizio della mia carriera.

I miei sciocchi errori di giovane agente immobiliare mi hanno portato a vedere saltare trattative da decine di migliaia di Euro per 5.000 Euro di differenza. Questo spesso è accaduto perché la banca ha concesso un mutuo inferiore di 10.000/15.000 € rispetto a quelle che erano le “previsioni” dell’acquirente.

Per evitare quest’errore quindi è molto importante farsi rilasciare dalla propria banca, o da un mediatore creditizio, una pre-delibera scritta sull’importo di mutuo ottenibile in base alla propria capacità di reddito e poi tenere un 10% di margine per eventuali imprevisti o cambiamento delle condizioni.

Non basta concentrarsi su come ottenere il miglior tasso di interesse.

Ottenere una pre-approvazione del mutuo non costa nulla e ha il grosso vantaggio di darti la possibilità di poter firmare subito una proposta di acquisto appena trovi la casa adatta a te, inoltre è importante che questo denaro sia disponibile e non vincolato, per poter versare una caparra al venditore e rendere più interessante la tua proposta.

E’ poi fondamentale tenere in considerazione che la banca finanzia al massimo l’80% dell’importo che pagherai e c’è da aggiungere, più o meno, un 10% di spese fra notaio, eventuale agenzia e tasse.

Prima di iniziare una ricerca chiedo alle persone di procurarsi un documento che attesti la propria capacità di acquisto, per evitare dispiaceri dopo aver trovato la propria casa ideale.

3. Come fare una buona ricerca

Se stai cercando da solo la ricerca online è il modo migliore per iniziare.

È possibile impostare la ricerca in modo da ricevere un avviso ogni volta che un nuovo annuncio viene inserito sul portale e utilizzando i criteri di ricerca elencati al punto 1 si può cominciare a fare una lista delle proprietà più interessanti.

Il compito più importante, però, rimane sempre quello del controllo sul posto perché solo in questo modo potrai veramente apprezzare quello che la casa ha da offrire veramente. Spesso scoprirai che la casa è diversa da come ti era stata presentata, stanze che dalle foto sembravano suite di un albergo spesso non hanno nemmeno lo spazio per il letto matrimoniale e due comodini, cucine in stile MasterChef che in realtà sono poco più di uno sgabuzzino con una cappa e altre piacevolezze simili.

Per farti un’idea del mercato avrai bisogno di vedere almeno 20 o 30 case, solo così sarai capace di capire se il prezzo richiesto per quella che ti interessa è un affare, è in linea col mercato o è troppo alto.

Per ogni proprietà che visiti portati dietro un blocco per gli appunti e annota pregi e difetti, quanti metri quadrati è la casa, Io stato di manutenzione, il prezzo richiesto. Tenere nota di tutto e farlo in maniera semplice è molto importante in quanto è facile dimenticare quello che hai guardato qualche giorno prima.

Per le case più interessanti fissa un nuovo appuntamento in diverse ore della giornata in modo da capire com’è la luce durante il giorno, ascoltare il rumore del traffico, verificare le possibilità di parcheggio, se ci sono vicini rumorosi ecc.

Se vuoi evitare di dover fare tutto questo lavoro di ricerca, caricandoti di tutta la responsabilità, hai una sola possibilità: rivolgerti ad un agente immobiliare che ti trovi casa.

4. Selezione dell’immobile giusto.

Una volta che hai guardato un numero ragionevole di case sarà necessario fare una selezione, anche in base al budget che hai a disposizione.

Magari nella zona che ti interessa un appartamento con 3 camere e terrazzo costa 200.000 € e il tuo budget ti consente di spenderne 150.000; dovrai scegliere se cambiare zona, cercandone una più economica, oppure acquistare una casa con due camere; potresti anche scegliere di rinunciare al garage ed avere un posto auto nel cortile condominiale.

Ora è il momento di fare la scelta definitiva e togliere dalla lista quelle case che non vanno bene per te.

L’ideale sarebbe rimanere con al massimo 2 o 3 soluzioni sulle quali compiere un lavoro di rifinitura; ecco alcune caratteristiche che possono aiutarti a valutare meglio la casa:

• Condizioni di manutenzione

• Vicinanza a negozi, scuole, mezzi di trasporto

• Età della casa o del palazzo

• Quartiere

• Luminosità

• Spazi morti” come corridoi o disimpegni

• Tipo di costruzione (se è una casa in classe G o migliore)

• Potenziale in caso di ristrutturazione

• Le dimensioni delle camere

• Dimensione palazzo

• Tipo di riscaldamento (autonomo o centralizzato)

• Se è un quartiere nuovo cerca di capire le potenzialità di crescita e le persone che ci verranno a vivere.

Questo passo ti aiuterà a perfezionare la selezione e avere un numero gestibile di case fra cui scegliere.

Questi sono tutti ragionamenti che vi troverete a fare da soli, tra mille dubbi. Per questo scegliere l’agente immobiliare giusto potrebbe portarvi a semplificare questa preselezione, magari facendola prima di andare a vedere qualsiasi casa.

Senza avere competenze specifiche è difficile capire se si sta andando o no nella direzione corretta, scegli chi ti seguirà, in base alla consulenza che ti farà e non il semplice “ti porto a vedere le case”.

5. Quanto vale la casa e che valore avrà nel tempo: come far fruttare il tuo investimento.

Ora è il momento di valutare il valore della casa che hai scelto.

Per farlo al meglio devi vedere il prezzo richiesto dai proprietari della case attualmente in vendita, il prezzo delle vendite avvenute di recente e confrontare questi dati con il prezzo richiesto per la casa.

Considera che una casa venduta un anno fa, se non rapporti il prezzo al mercato attuale, non è un dato attendibile; l’ideale sarebbe avere i dati al massimo a 6 mesi.

Questi sono i parametri di cui dovrebbe tener conto il perito della banca quando valuterà la tua casa per la concessione del mutuo.

Il mercato immobiliare è in continua evoluzione e domanda e offerta determinano il prezzo che le persone sono in disposte a pagare.

Un agente immobiliare aggiornato su tutte le ultime vendite del periodo può indicarti il probabile valore di mercato, e quindi il prezzo da offrire, per ogni casa della zona.

6. Come impostare la trattativa per evitare fregature.

Fare da solo una trattativa immobiliare può essere un momento molto stressante perché entra in gioco il fattore emotivo: hai trovato la tua casa dopo mesi di ricerche e l’agente immobiliare che ha l’incarico ti dice che ci sono altre persone interessate quindi è necessario alzare la tua offerta; non sai se è uno stratagemma o se è realmente così (se la casa è veramente interessante anche in momenti di mercato difficili la cosa è possibile).

La trattativa è la parte più difficile: si vince o si perde.

Per vincere devi assolutamente capire il motivo per cui il venditore ha messo in vendita la casa, è il punto di partenza più importante.

E’ importante, come ti dicevo al punto 5, conoscere il vero valore della proprietà nel mercato attuale.

È necessario avere le idee chiare per poter fare una proposta che il proprietario non può rifiutare, l’offerta deve essere presentata per iscritto e il prezzo offerto e la tempistica di pagamento sono elementi fondamentali: un prezzo troppo basso e non sarete presi sul serio, tempi di pagamento troppo lunghi o incerti e non sarai preso in considerazione, prezzo troppo alto e avrai pagato la casa più di quanto vale.

Il ruolo dell’agente immobiliare che ha in gestione l’immobile è quello di consigliarti sulla cifra da offrire, che però normalmente è quella più interessante per il proprietario, mentre se per il tuo acquisto ti fai seguire a titolo esclusivo da un tuo agente immobiliare, lui farà in modo che sia anche un buon acquisto soprattutto per te.

7. Perché una proposta d’acquisto deve essere seguita da un professionista.

Questa è la fase più delicata della trattativa è il momento in cui si formalizzano gli accordi è necessario avere ben chiari quelli che sono i vincoli e gli impegni che ti prendi quando firmi un documento di questo tipo.

In questa fase è molto importante raccogliere tutte le informazioni sulla casa come: situazione ipotecaria, situazione urbanistica e catastale, stato del condominio e tutelarsi da eventuali imprevisti, verificare eventuali condizioni contrattuali sfavorevoli o vincoli.

Suggerimento: Assicurati che sia un agente immobiliare a redigere una proposta di acquisto. E’ fondamentale perché ti tuteli in una trattativa. Tu acquirente sei la parte “debole” dato che sei la persona che, se qualcosa va male, ha investito dei soldi e rimane senza casa.

8. Quali verifiche fare prima di firmare il contratto.

L’ispezione dei documenti della casa spesso avviene dopo l’accettazione della proposta di acquisto ma deve avvenire prima della consegna della caparra o della firma del contratto preliminare (il compromesso). Se dall’ispezione emergono problemi insolubili potrai decidere di rinunciare all’acquisto della casa senza aver versato un solo Euro al proprietario oppure potrai rinegoziare i tempi di consegna e soprattutto potrai definire i tempi di vendita della tua o di disdetta del contratto se sei in affitto.

Alcune case hanno problemi a livello urbanistico (sono stati fatti lavori abusivi) altre hanno ipoteche che superano il valore della casa e quindi non è possibile estinguerle, altre hanno problemi di poco conto ma che richiedono tempo per essere risolti.

Alcune case hanno problemi strutturali che solamente un tecnico esperto è in grado di vedere, altre sono in perfetto ordine ma il palazzo di cui fanno parte ha bisogno di lavori di manutenzione importanti che ti costerebbero un mucchio di soldi; in questi casi potresti andare incontro a spese impreviste che, nei casi peggiori, non ti consentirebbero di tenere la casa.

L’ispezione fatta da un tecnico di tua fiducia potrebbe costarti qualche centinaio di Euro ma se consideri che l’acquisto della casa ne costa decine di migliaia penso sia meglio per te farla eseguire, se vuoi tutelare il tuo investimento.

9. Il contratto preliminare, il momento dove si rischia tutto. Come tutelarsi.

Il contratto preliminare è il momento in cui si chiarificano gli accordi presi con la proposta di acquisto ed è il momento in cui versi la caparra per comprare la casa.

E’ fondamentale che a questo punto siano state fatte tutte le verifiche e ci siano le relazioni dei tecnici e dell’amministratore di condominio oltre alla relazione ipotecaria che farà il notaio.

Purtroppo questo è il momento in cui molte agenzie immobiliari e chi acquista casa da solo fanno i maggiori danni, infatti tante persone firmano il contratto preliminare senza fare tutti i controlli, versano la caparra e poi si trovano problemi quando le verifiche vengono fatte dal perito della banca o al momento della firma del contratto davanti al notaio.

Come ho detto sopra molti problemi si possono risolvere ma pensa a questo, hai venduto la tua casa convinto di ricevere dopo pochi giorni le chiavi di quella nuova e quando sei davanti al notaio ti viene detto: mi dispiace ma abbiamo riscontrato questo problema e per risolverlo ci vogliono due mesi.

Vuoi evitarlo vero? Cerca sempre un agente o un agenzia che ha un team di esperti ai quali chiedere aiuto prima di firmare qualsiasi documento o versare caparre.

10. Atto notarile

Se tutti i passi sono stati fatti nel modo giusto oggi dovrai solamente firmare il contratto, pagare la casa, ricevere le chiavi dal venditore.

Se con il venditore hai stabilito che la casa deve essere lasciata in un certo modo, per esempio completamente svuotata dai vecchi mobili, con alcuni mobili all’interno o con alcuni lavori di manutenzione fatti da lui, il consiglio è quello di fare un ultimo sopralluogo il giorno prima della firma del contratto per verificare che queste condizioni siano state rispettate.

Fatti consegnare le ultime fatture relative a tutte le utenze presenti nell’appartamento per provvedere a far intestare a tuo nome i contratti o per avere i dati dell’utenza se devi riattivarla, ricordati anche di comunicare al Comune la voltura a tuo nome delle imposte comunali relative alla casa che hai acquistato.

E questo è tutto…come dici? Ah sì, sono un sacco di cose di cui tenere conto lo so, ci vogliono un sacco di ore e un milione di competenze per farle bene? So anche questo, lo faccio tutti i giorni.

Passo le mie giornate ascoltando le esigenze e i bisogni di chi cerca casa e con il mio servizio trovo la casa dei tuoi sogni aiuto queste persone a trovarla e a comprarla nel modo più semplice possibile.

Già più di 300 famiglie hanno usato questo servizio, leggi qui le loro testimonianze.

Come avrai capito, comprare casa oggi significa:

***Passare ogni minuto libero della giornata sui siti immobiliari o a girare per tutte le agenzie immobiliari della città.

***Vedere un sacco di case assolutamente non adatte alle proprie esigenze

***Subire la pressione dei vari agenti immobiliari a comprare la casa che ti stanno facendo vedere solo perché  ce l’hanno da vendere.

Insomma un sacco di stress fatica e perdita di tempo.

Se vuoi anche tu trovare finalmente la casa che desideri non perdere nemmeno un minuto fai click sul tasto verde, lasciami i tuoi contatti e ti contatterò in tempo zero.

MA ATTENZIONE!

Il mio sistema è così personalizzato ed accurato che riesco a seguire in modo efficace un massimo di 5 clienti; in questo momento ne sto seguendo 4, quindi se non vedi l’ora di entrare nella casa che sogni clicca subito sul tasto verde.

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!
WhatsApp Contattaci con Whatsapp