fbpx

Come evitare 6 errori fatali che potresti commettere quando compri casa a Perugia che ti farebbero venire gli incubi…

Volevi solo realizzare il sogno della tua vita e invece ti trovi immerso nel peggiore incubo che tu potessi immaginare, scoprendo problemi di cui non eri a conoscenza e che nessuno ti ha mai fatto notare?

So come ti stai sentendo

Inizi a passare notti insonni e non sai come uscirne: il proprietario di casa ha venduto e ti ha lasciato nei problemi, l’agente immobiliare ti risponde  che non era sua responsabilità controllare alcune cose e anche il notaio ti dice che alcuni aspetti della compravendita non rientrano fra le sue competenze e i suoi obblighi.

Ti hanno la sciato solo, non ti rimane che andare da un avvocato per cercare di risolvere la situazione ma ti rendi conto che, con i tempi della giustizia italiana e i relativi costi, sarà un percorso lungo e difficile quanto scalare l’Everest senza scarponi e bombole d’ossigeno.

Maledici l’agenzia perché pensavi che avrebbe fatto i tuoi interessi (molti a dire la verità lavorano in maniera scrupolosa, non voglio fare di tutta l’erba un fascio) e pensi che sarebbe stato meglio fare da solo invece di pagare migliaia di Euro di provvigione per poi ritrovarti in questa situazione.

Di alcuni errori te ne puoi accorgere immediatamente, altri invece emergono soltanto dopo parecchio tempo.

E’ successo così anche a Mario:

Mario ha comprato un appartamento nel centro storico di Perugia, che è stato venduto già 3 volte dal 1965, e dopo alcuni anni decide di rivenderlo.

Come tipologia interessa ad una persona che si è rivolta a me per comprarlo e il prezzo  richiesto è in linea con il valore di mercato, quindi gli consiglio di fare un’offerta.

Prima di concludere mi attivo per fare tutti i controlli necessari a non far avere problemi alla persona che sta comprando, e facendo una verifica approfondita in Comune viene fuori che, per fare alcuni lavori di ristrutturazione, era stata presentata una pratica edilizia mai chiusa e quindi doveva essere presentata una nuova pratica per sanare tutto.

Il proprietario ha speso qualche migliaio di Euro fra tecnico e oneri e ha passato delle brutte nottate per lo stress, dato che non sapeva se avrebbe potuto vendere la casa.

Mario ha aspettato qualche mese ma è riuscito a comprare la casa che gli piaceva, senza che in futuro potesse avere problemi o brutte sorprese.

Ma non sempre fila tutto liscio e i tribunali italiani sono pieni di cause.

Per esempio potrebbe capitarti di:

1. Pagare la casa più di quanto vale

Hai visto una casa che ti piace molto e sei pronto a fare un’offerta al proprietario, fai attenzione alla prima trappola: qual è il prezzo corretto da offrire?

Il prezzo richiesto dal venditore potrebbe essere corretto, alto o un vero affare per te.

Sia che il proprietario abbia deciso di vendere privatamente, sia che si sia rivolto ad un agente immobiliare, avrai il problema di dover capire da solo se la cifra che chiede è giusta oppure no.

Ecco come puoi fare:

Analizza tutte le case simili a quella che ti piace, che hai visto nella stessa zona e di cui conosci i prezzi di vendita, ricava un prezzo medio al metro quadrato e poi moltiplicalo per i metri quadri della casa che vuoi comprare.

Fai attenzione alla superficie perché qualche agenzia, in maniera molto ottimistica, tende a sopravvalutare le dimensioni delle case che mette in vendita, ecco un esempio:

Stessa casa, 120 metri quadrati di superficie di differenza.

Un professionista immobiliare, con decine di compravendite alle spalle, sa quali sono i parametri da prendere in esame e come fare il confronto fra case che all’apparenza sembrano simili ma in realtà sono differenti per diversi aspetti.

2. Comprare la casa sbagliata

Un errore che può portarti a non dormire la notte è la paura di aver comprato la casa sbagliata.

Ti starai chiedendo: “la casa mi piace, che credo di aver pagato la giusta cifra, come può essere la casa sbagliata?”

Ti rispondo con un’altra domanda: Cosa stai cercando in una casa?

Questa è una cosa che pochissimi agenti immobiliari chiedono e, anche se per te la risposta sembra semplice, in realtà è molto complessa e richiede una lunga chiacchierata con tutte le persone che ci dovranno vivere.

Comprare casa è un impegno a lungo termine quindi, quando decidi di farlo, dovresti considerare di viverci per un periodo non inferiore a 7/10 anni.

Pensa a quante cose possono cambiare in un periodo di tempo così lungo della tua vita ma tu, preso dall’eccitazione del momento, non riesci a farlo e l’agenzia si limita a farti vedere la casa per cui hai fissato l’appuntamento tramite il sito di annunci… al massimo ti farà vedere qualche casa simile.

Prenditi il tempo per definire in anticipo, chiaramente, i tuoi desideri e bisogni, mettili per iscritto e poi usali come una bussola per orientarti nel mare degli annunci immobiliari.

3. Avere i documenti sbagliati

Il notaio controlla tutta la parte catastale ed ipotecaria ma lo fa qualche giorno prima della stipula del contratto, quindi troppo tardi se ci sono problemi da sistemare.

Questa trappola è una delle più tremende da affrontare perché se sei convinto che tutto sia a posto e hai già fissato l’appuntamento dal notaio per la firma del contratto, probabilmente sei anche pronto a lasciare la casa in cui vivi e hai inscatolato tutte le tue cose in previsione di un trasloco veloce nella tua nuova casa.

Pensa a cosa succede se una settimana prima ti chiama lo studio notarile e ti dice che devi rimandare la stipula perché alcune cose non sono in ordine.

La tua roba negli scatoloni; il proprietario, se vivi in affitto, che vuole che tu lasci la casa… peggio ancora se l’hai venduta, perché l’acquirente pretende che tu mantenga gli impegni presi, e tante altre cose che non ti faranno dormire la notte.

Assicurati che tutta la documentazione sia in ordine con largo anticipo; verifica che il proprietario di casa non ne sia venuto in possesso attraverso una donazione, se devi prendere un mutuo potrebbe essere un problema. Controlla anche che non ci siano ipoteche, fai tutti i controlli del caso.

Tutto questo dovrebbe farlo qualsiasi agente immobiliare ma non tutti lo fanno e la legge gli dà ragione dato che non rientra fra i loro obblighi.

4. L’urbanistica è un delirio

Come ti ho raccontato nella storia all’inizio della mail, la parte urbanistica è quella che molti agenti immobiliari trascurano perché ragionano in un modo molto semplice:

“se la casa è già stata venduta in precedenza e non sono stati fatti altri lavori, vuol dire che è tutto in regola e prendo come valida  la documentazione fornita dal venditore”.

Pretendi SEMPRE che un tecnico faccia una verifica urbanistica in Comune e poi un sopralluogo nella casa che stai comprando, ti metterà al riparo da ogni nefandezza possibile, ti faccio qualche esempio:

• Sottotetti di villette trasformati in camere da letto ma venduti come piani regolari.

• Locali lavanderia diventati bagni

• Garage e cantine che oggi sono bellissime taverne.

intendiamoci: so benissimo che queste cose sono la normalità nel 99% delle case italiane ma quello che ti dico è questo: se stai comprando un sottotetto, indipendente mente dal fatto che tu ci veda un letto ed un armadio, lo devi pagare come tale e non come se fosse una superficie interamente abitabile. Perché non lo è.

Non voglio neanche parlare dei piccoli o grandi abusi edilizi che ho visto nella mia vita, stanze ricavate da porticati, vuoti di fondazione aperti e utilizzati, “appartamenti” ricavati da magazzini senza nessun tipo di autorizzazione.

5. Hai fatto esaminare le condizioni della casa?

Uno dei sogni delle persone è quello di potersi costruire la casa secondo i propri desideri, quindi cercano immobili da ristrutturare per poterli personalizzare secondo i propri gusti.

Questo sogno può diventare il tuo peggiore incubo, che non ti fa dormire la notte se non stai estremamente attento e pianifichi ogni dettaglio.

Se hai deciso di comprare una casa da ristrutturare è meglio se fai un sopralluogo con un tecnico di tua fiducia che ti dirà cosa puoi modificare e cosa no riguardo alla distribuzione degli ambienti.

Oggi in edilizia si può fare praticamente qualsiasi cosa, ma i costi possono gonfiarsi a dismisura

Fai un sopralluogo anche con un’impresa edile di tua fiducia per capire tempi e costi della ristrutturazione.

6. Hai tenuto conto dei costi nascosti?

I costi nascosti dietro all’acquisto di una casa possono essere uno dei peggiori incubi che potresti dover affrontare…

ma ti svelo un segreto:I costi nascosti non esistono, o meglio: non sono nascosti, basta cercarli e analizzarli prima di impegnarsi con una proposta di acquisto e versare la caparra.

Redigere un piano finanziario accurato che tenga conto di ogni spesa che dovrai affrontare, dalle più evidenti a quelle meno visibili, ti consentirà di fare un acquisto sereno e ti farà dormire sonni tranquilli.

Il problema è che quasi nessun agente immobiliare si prende la briga di fare una cosa del genere perché ha paura che le persone, di fronte ad una spesa maggiore di quella che avevano in mente, possano decidere di fare un’offerta più bassa, rendendo più difficile per lui chiudere la trattativa.

Pensa che quando, tanti anni fa ho iniziato questa professione in un noto franchising immobiliare, era VIETATO dal regolamento interno, e per quanto ne so lo è ancora, rendere noti i costi accessori prima della firma della proposta.

Non ho mai digerito questa assurda e ingiusta regola

Quando ho ideato il sistema “Trovo la casa dei tuoi sogni” , il piano finanziario, redatto prima di firmare la proposta di acquisto, è diventato uno di capisaldi del mio metodo.

Ho deciso di tutelare le persone che si rivolgono a me per comprare casa ed evitargli brutte sorprese.

Ad oggi già 300 famiglie hanno utilizzato questo sistema di acquisto immobiliare, puoi leggere qui: le loro storie di successo.

Concludo con un consiglio che a questo punto potrà sembrarti ovvio: invece di scegliere la casa, per poi dover subire l’agente immobiliare che ne promuove la vendita, scegli un professionista che ti segua nell’acquisto più importante della tua vita.

Per cominciare a familiarizzare con termini e situazioni che vivrai comprando casa puoi scaricare GRATIS la guida all’acquisto di casa (LA TROVI QUI), ricevere le indicazioni che contiene e se hai ancora dubbi, prenotare una mia consulenza gratuita e senza impegno.

E anche per oggi è tutto, a presto.

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!
WhatsApp Contattaci con Whatsapp